Pagine

domenica 15 marzo 2015

GLOBAL MARCH AGAINST CLIMATE ENGINEERING - APRIL 25th 2015 - LONDON


WE DO NOT CONSENT TO GEOENGINEERING!!!





Global March Against Climate Engineering - APRIL 25th LONDON 


(at 12:00 in Hyde Park, Speakers Corner, London, United Kingdom)

Meet, march, give out leaflets, talk to people, make it official that we have protested and DO NOT CONSENT to our atmosphere being engineered, experimented with or altered in any way but anyone for whatever reason. The sky belongs to everyone, not corprorations.

Be part of a series of films being produced to document our objection. Part of the reason we do this is so it cannot ever be forgotten or denied that we did not consent and objected and protested.

event on facebook page here

Hosted by Look-Up.org.uk (facebook page here)


Geoengineering info:
http://www.chemtrailsprojectuk.com/
http://uk-skywatch.co.uk/index.php
http://www.look-up.org.uk/
http://www.cpuk.org/
https://www.facebook.com/groups/chemitrail.monitor.italia/
http://www.tanker-enemy.tv/
http://www.tankerenemy.com/
http://www.carnicominstitute.org/
http://globalskywatch.com/
http://www.geoengineeringwatch.org/
http://www.coalitionagainstgeoengineering.org/
http://weatherwars.info/

giovedì 5 marzo 2015

Mainstream media e Geoingegneria clandestina.





di Dane Wigington  (traduzione: freeskies)




L’ingegneria del clima globale non può più essere nascosta alla vista ancora per molto tempo, ed i media di regime hanno dovuto cominciare ad affrontare questo problema su larga scala. Negli ultimi due giorni sono stati pubblicati diverse decine di articoli sui media ufficiali, 22 di loro sono a disposizione per una vostra revisione (al link a fondo articolo – ndt). Viviamo in un mondo di fumo e di specchi. Un gran numero di personaggi del mondo accademico ha contribuito a creare le illusioni che finora hanno nascosto le realtà più terribili che ora abbiamo tutti di fronte. Le bugie per omissione sono una parte importante di quell'inganno a cui siamo stati sottoposti ed ognuno di quegli articoli sono un esempio lampante di tutto ciò.

martedì 3 marzo 2015

La Costituzione tradita. I Trattati UE sono illegittimi.


di Marco Mori



Abbiamo due tipi di ragionamento da portare avanti quando si analizza la compatibilità tra Trattati UE e Costituzione.

Il primo è ovviamente la stessa legittimazione all’ingresso dei Trattati nel nostro ordinamento, il secondo è di puro merito. Ovvero superata la pregiudiziale è da valutare anche se il modello economico codificato nei Trattati sia o meno compatibile con quello previsto nella nostra Costituzione.

Entrambe le risposte sono ampiamente negative. I Trattati sono entrati nel nostro ordinamento attraverso le leggi di ratifica. Tali leggi di ratifica sono incostituzionali in quanto costituiscono cessioni non consentite di sovranità e impongono, anche nel merito, un modello economico diametralmente opposto a quello previsto e voluto dai padri costituenti.

Per i meno informati blocco sul nascere la più classica delle obiezioni. Ovvero quella che, in base all’art. 10 Cost., i Trattati siano sovraordinati alla nostra Costituzione. Ciò è falso.